AREA TECNICA

NORMATIVE

Efficienza energetica: recepita la Direttiva 31/2010/UE e incentivi al 65% 06/06/2013 Con il Decreto Legge n. 63 del 4 giugno
2013 viene recepita la Direttiva Europea 31/2010/UE (Energy Performance Building Directive) .Il nuovo Decreto Legge entra
in vigore oggi, 6 giugno 2013, ma dovrà essere convertito in Legge entro 60 giorni.
Tale documento è costituito da  22 articoli
di cui i primi 13 articoli sono di modifica del DLgs 192, gli articoli 14-15-16 riguardano le detrazioni fiscali per la riqualificazione
energetica che vengono innalzate al 65% e prorogate di 6 mesi per il privato e 1 anno per i condomini, e le detrazioni fiscali per
la ristrutturazione che vengono prorogate di 6 mesi e estese  all’acquisto di mobili finalizzati all’arredo dell’immobile oggetto dell’intervento.

• UNI EN ISO 9001:2008: La norma specifica i requisiti di un sistema di gestione per la qualità per un’organizzazione che:
a) ha l’esigenza di dimostrare la propria capacità di fornire con regolarità un prodotto che soddisfi i requisiti del cliente e
quelli cogenti applicabili; b) desidera accrescere la soddisfazione del cliente tramite l’applicazione efficace del sistema,
compresi i processi per migliorare in continuo il sistema ed assicurare la conformità ai requisiti del cliente ed a quelli
cogenti applicabili. Tutti i requisiti sono di carattere generale e previsti per essere applicabili a tutte le organizzazioni,
indipendentemente da tipo, dimensione e prodotto fornito. La norma può essere utilizzata da parti interne ed esterne
all’organizzazione, compresi gli organismi di certificazione, per valutare la capacità dell’organizzazione di soddisfare i requisiti
del cliente, i requisiti cogenti applicabili al prodotto ed i requisiti stabiliti dall’organizzazione stessa. Durante l’elaborazione
sono stati presi in considerazionei principi di gestione per la qualità riportati nella UNI EN ISO 9000 e nella UNI EN ISO 9004.

• UNI EN 1026:2001 e UNI EN 12207:2000: Finestre e porte. Permeabilità all’aria. Metodo di prova e classificazione.
La norma descrive il metodo convenzionale che deve essere utilizzato per determinare La permeabilità all’ aria di porte e finestre,
realizzate in qualsiasi materiale e completamente assemblate, quando sottoposte a prova sotto pressione positiva o negativa.
Le prestazioni vengono valutate in base a 4 classi dove la 1 è la minima e 4 è la massima.

• UNI ENV 1627:2011: Porte pedonali, finestre, facciate continue, inferriate e chiusure oscillanti – Resistenza all’effrazione –
Requisiti e classificazione. La norma specifica i requisiti e i sistemi di classificazione per le proprietà della resistenza all’effrazione
di porte, di porte pedonali, finestre, facciate continue, inferriate e chiusure oscillanti. Si applica ai tipi di aperture seguenti:
a rotazione, basculante, a libro, a rototraslazione, sospese in alto o in basso, scorrevoli (orizzontalmente o verticalmente)
e ad avvolgimento, così come strutture fisse.

• UNI EN 1027:2001 e 12208:2000: Finestre e porte – Tenuta all’ acqua – Metodo di prova e classificazione. La norma definisce
il metodo da usare per determinare la tenuta all’ acqua di porte e finestre di qualsiasi materiale e completamente assemblate;
successivamente vengono classificate in base ai risultati ottenuti dalle prove.

• UNI 8204:1981: Edilizia. Serramenti esterni. Classificazione in base alle prestazioni acustiche. La norma fornisce la classificazione
dei serramenti esterni in dipendenza di correlazioni tra il sistema ambientale e tecnologico nel campo delle prestazioni acustiche.
I criteri di scelta dei serramenti esterni devono tenere presente la lista di controllo delle prestazioni di cui alla UNI 7519.

Fantin Angelo srl

Via Santo Stefano, 18 - 31036 Istrana (TV)

Tel 0422 832352 - Fax 0422 832335 - Mail info@fantin.tv

P.iva 02495050268